VIDEO – Garcia a Dazn: “Osimhen trascinatore, ma può migliorare. Cajuste sfortunato. Zielinski? Contento sia rimasto”

0
366

Il Napoli supera il Frosinone, dopo lo svantaggio iniziale di Harroui, con i gol di Politano ed Osimhen. Azzurri che ripartono da dove avevano terminato, con una prestazione in crescendo e convincente. Al triplice fischio l’analisi del tecnico Rudi Garcia ai microfoni di Dazn.

Il centrocampo permette di lavorare con lo spazio. Tutti i miei centrocampisti hanno la qualità di poter coprire diversi ruoli. Sono importanti le rotazioni sulle fasce, ma anche tra di tre in mediana. Nel primo tempo siamo stati un po’ macchinosi, però mi è piaciuta la reazione dopo il gol. Non c’è stato panico, i ragazzi sanno che giocando così possiamo fare molti gol. Felice che Osimhen abbia fatto due gol“.

Lei chiede di riempire molto l’area di rigore e di tirare da fuori, oggi i gol sono arrivati così.
Nel primo tempo Politano ha avuto una possibilità già prima del gol e non l’ha fatto, idem Raspadori, deve essere una possibilità perché ce l’abbiamo nelle nostre corde. E’ una risorsa in più per fare gol“.

C’è tanta pressione su Osimhen, lui però è molto bravo. Dove può migliorare?
Dal punto di vista offensivo è stato bravissimo, ha fatto due gol e non ho niente da dirgli; da quello difensivo invece non mi è piaciuto per niente e gliel’ho detto nell’intervallo. In passato ha fatto più pressing e difendeva meglio, abbiamo corretto questa cosa nella ripresa e abbiamo giocato con tanta qualità. Sapevo che non avesse 90′ nelle gambe, ma abbiamo aspettato che facesse gol. Dal punto di vista psicologico è dentro la gara, quando c’è competizione lui risponde sempre presente. E’ un trascinatore e non cambierà mai, è un suo punto di forza“.

Come valuta la prestazione di Cajuste, sostituito all’intervallo anche perché ammonito. E’ stato sfortunato, ha causato il rigore e può succedere. Certo che se lo fai dopo 5′ al tuo esordio non è facile, è stato bravo a reagire. L’ho tolto perché era ammonito e non volevo rischiare, infatti li ho tolti tutti, lui per primo perché più giovane. Contro una squadra così restare in 10 può essere fatale“.

Manca un vice-Lobotka? Lobotka è insostituibile, dobbiamo quindi trovare giocatori con altre doti, avete visto nella ripresa Ostigard coprire quel ruolo, ma anche Anguissa può farlo“.

E’ contento che Zielinski sia rimasto? “Sono contento che sia rimasto, è felice, lui pesa tanto nel nostro gioco“.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here