VIDEO – L’editoriale di Chiariello: “Nel testa a testa con la Juve c’è sempre qualcosa che non quadra!”

0
298

Nel corso di ‘Campania Sport’ su Canale 21, il giornalista Umberto Chiariello ha commentato il pari del Napoli col Cagliari nel suo editoriale: “Oggi il campionato decreta il suo vincitore nel modo più anonimo possibile, raramente una squadra vince lo scudetto dal divano di casa. Se a inizio stagione si strombazzava come il campionato delle 7 sorelle, a me questo scudetto non mi fa calore. E’ stato un campionato senza rivali per l’Inter e un po’ taroccato, perché la squadra di Conte ha goduto del vantaggio dell’uscita prematura dalle coppe. Conte che è un uomo che determina, è più l’autore di uno scudetto perso dell’anno scorso e di una rosa con troppi giocatori e con tanti debiti, ma gli va dato l’onore di aver battuto l’egemonia juventina.

Oggi viene un po’ meno il Napoli. Sento già parlare di colpevoli e di tribunali improvvisati. C’è stato un errore di Hysaj grave, che si fa attaccare alle spalle al 90’, peccato perché l’albanese sta giocando bene. Altro colpevole è stato Insigne che non ha chiuso la partita, ci sta. Contro Gattuso? Sono stupido della capacità di lettura di Gattuso. La formazione iniziale ci può stare, ma non ci sono quei cambi. Lozano che sta recuperando e ha gamba doveva rimanere e doveva uscire Insigne, che non ce la faceva più. Altro errore gli ingressi di Bakayoko ed Elmas quando il Cagliari ha messo Cerri, sarebbe dovuto entrare un saltatore come Maksimovic passando a una difesa a tre. Errore gravissimo di lettura di Gattuso, che ci sta.

L’errore degli errori è però dell’arbitro Fabbri che decide di annullare un gol regolarissimo di Osimhen. E’ ridicolo pensare che quel minimo contatto su Godin, che in precedenza ha fatto un’entrata con piede a martello su Di Lorenzo, sia fallo. Quello è gol e il Napoli va 2-0. Se poi nel finale di Udinese-Juventus vogliamo parlare della punizione inventata da Chiffi prima del rigore della Juve? Che vi ho detto? Nel testa a testa con la Juve c’è sempre qualcosa che non quadra! Senza questi errori stasera di che parliamo, del Napoli che ha salutato la Juve? Questi errori pesano sul futuro di una società che deve andare in Champions.

Però non flagelliamoci, vi ripeto il Napoli rimane padrone del suo destino, perché con 4 vittorie è matematicamente in Champions. Infatti se il Milan perde con la Juve massimo può arrivare a 78 punti, se vince allora è la Juve che massimo può fare 78 punti. Se pareggiano va fuori il Milan perché se arrivano tutte a 79 per la classifica avulsa va fuori il Milan, il Napoli è dentro se anche la Lazio arriva a 79. Il Napoli è dentro comunque e oggi ha solo sprecato il bonus, con 12 punti è 79 ed è in Champions, quindi calma è gesso. Il Napoli è vero che ha subito 4 palle gol ma ha anche prodotto 7 palle gol ed è quindi una squadra che c’è. Nulla è compromesso anche se il fiele dopo aver visto Napoli-Cagliari e Udinese-Juventus è tanto per i tifosi partenopei“.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here