VIDEO – Pirlo in conferenza: “Attirato il Napoli per poi giocare tra le linee e bloccati i loro terzini…”

0
51

L’allenatore della Juventus Andrea Pirlo ha commentato in conferenza stampa la vittoria per 2-1 contro il Napoli all’Allianz Stadium, nel recupero della terza giornata del campionato di Serie A.

Siete a un punto dal secondo posto: più importante per il morale o per la classifica?
“Tutti e due. Importante per riportare autostima nella squadra dopo prestazioni non brillanti. Dovevano fare questo tipo di partita e di risultato”.

Quella di stasera è la formazione che dà maggiore equilibrio? Dybala uomo in più per il finale?
“Avevamo preparato questa gara con due esterni offensivi per tenere bloccati i loro terzini. Ho preparato questo tipo di gara sapendo che loro spingono molto e tenendo due giocatori bravi nell’uno contro uno avrebbero spinto meno. Dybala non l’abbiamo mai avuto, uno come lui può fare la differenza in tante squadre”.

Cosa ha fatto per cambiare la squadra dal Benevento a oggi?
“CI siamo persi tanti punti, abbiamo lasciato per strada troppe occasioni che ci hanno portato ad avere questo distacco dalla capolista. Quando ti sacrifichi per tutta la partita hai grande giovamento per il risultato. Oggi ci siamo sacrificati tutti, anche Cristiano quando qualcuno era fuori posizione ha corso all’indietro”.

La prestazione di Bentancur?
“Ha fatto un’ottima partita, ha sbagliato pochissimo ed è la cosa più importante. Dopo la parità di Porto aveva perso un po’ di sicurezza ed era importante. Ha recuperato tanti palloni e li ha giocati con lucidità ed è questo che voglio da lui”.

Avete avuto molta intensità stasera. Ieri ci ha mandati fuori pista con Szczesny…
“Era una cosa già pensata ma siccome c’era stata qualche critica nei confronti di Tek avevo detto che avrebbe giocato lui. Ma avevamo già parlato con Tek, era già stanco e aveva bisogno di staccare con la testa e recuperare energie. Stasera ha giocato Gigi ma tek resta il titolare della Juventus. C’è stata l’energia che serviva e quando lo facciamo riusciamo a giocare bene”.

Cosa le è piaciuto di più stasera e le dispiace non aver visto sempre questa Juve?
“Un po’ di dispiacere sì ma è capitato a e non possiamo tornare indietro. Lo spirito della Juventus è questo. Abbiamo corso bene tutti, giocando veloce a due tocchi. Avevamo davanti una squadra molto forte e molto tecnica. Abbiamo cercato di attirarli per poi giocare tra le linee avendo anche sempre due giocatori in ampiezza”.

Avete dato anche un messaggio verso l’esterno con la gara di questa sera.
“Come vi ho detto ieri non ho mai avuto dubbi sulla squadra. Ho sempre avvertito la fiducia dei giocatori. Poi capita di poter fare bene o male, ma questa energia l’ho sempre avvertita. Può capitare facendo tante partite e avendo tanti problemi. Non doveva capitare ma è successo. M da questo punto di vista non ho mai avuto dubbi”.

Unica pecca che avete sofferto un po’ troppo nel finale?
“Normale, un po’ di sofferenza ci sta. Loro hanno messo tanti attaccanti portando tanti giocatori in fase offensiva. Ma ci può fare anche bene”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here