Il professore Paolo Ascierto dell’Istituto Pascale di Napoli è intervenuto nel corso della trasmissione “Si gonfia la rete” in onda su Radio Marte: “La sperimentazione è in corso. Sul sito dell’Aifa si parla solo dei primi 330 pazienti, ma la sperimentazione sta andando avanti anche con lo studio prospettico. La percezione è che c’è un segnale di attività del farmaco. Come sapete, dei 5 intubati al Cotugno 4 sono stati estubati, ed alcuni sono già in reparto. Altri 11 che non erano ancora intubati, 8 sono migliorati in 24/48 ore. Ci vuole cauto ottimismo. Segnali positivi vengono anche da altri ospedali, come a Fiuggi ed a Parma. Il dato deve venire attraverso il rigore scientifico, ma io parlo di un cauto ottimismo reale”.

VIRUS CURABILE – “Il virus, se non porta complicazioni, è curabile. Questo è quello che pensiamo noi e lo abbiamo detto anche nel confronto con i colleghi cinesi. Loro ci hanno detto di aver utilizzato il Tociluzumab su 21 pazienti, e 20 hanno recuperato. Al Cotugno abbiamo selezionato i pazienti nelle peggiori condizioni, ed uno è stato estubato dopo 24 ore. C’è il dato importante della termolabilità: l’estate dovrebbe venirci in contro, in quanto il virus dovrebbe morire intorno ai 27-28°”.

ADL – “Voglio ringraziare il presidente De Laurentiis perché ci sta dando una mano molto importante in questa situazione di emergenza: grazie, Presidente

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here