Umberto Chiariello ha commentato a caldo Lazio-Napoli nell’editoriale di Campania Sport su Canale 21: “Risultato difficile da accettare, lo sport e il calcio in particolare sa essere crudele, non sempre vince chi merita. Non avevo visto segnali confortevoli contro l’Inter, stasera invece mi è piaciuto molto l’atteggiamento tattico scelto da Gattuso. Nel primo tempo ha voluto congelare la gare, non ha rischiato nulla tranne le folate degli ultimi minuti della Lazio con un grande Luis Alberto. Nel secondo tempo poi il Napoli ha preso seriamente la partita in mano rischiando di vincerla. Si è acceso finalmente il folletto Insigne, che ha giocato da vero capitano. Strakosha ha fatto i miracoli e il Napoli ha colpito il palo, poi dopo è successo l’incredibile. Di Lorenzo avrebbe potuto stoppare la palla e rinvia all’indietro invece di lanciare in avanti e dopo l’erroraccio di Ospina. Oltre gli errori quest’anno il Napoli per distacco è la squadra che ha colpito più pali e agli azzurri non sono stati concessi tre errori. Sarebbe stata lo stesso un’anna negativa ma non così come è ora. Il Napoli è ufficialmente anche fuori dall’Europa League, vi dico che al massimo farà settimo. Rimane solo la Coppa Italia che diventa un obiettivo prioritario. Chiudo dicendo che il Napoli nel secondo tempo mi fa finalmente vedere una luce in fondo al tunnel. De Laurentiis si è svegliato facendo con gli acquisti, si è mosso finalmente, poi discuteremo se gli acquisti saranno validi. La sconfitta stasera ci lascia un’infinita amarezza, ma dico e prendetemi per pazzo che questo Napoli può battere Fiorentina e Juventus“.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here