Thiago Motta, tecnico del Genoa, dopo il pareggio contro il Napoli è intervenuto al microfono di Dazn: “Non so se è la miglior partita, ma devo dire che sono contentissimo dello spirito di squadra mostrato dalla squadra. Cerco di parlare con loro e di dimostrargli che questa è la strada giusta“.

Come hai visto Ancelotti? Lo vedo sempre bene, è una persona fantastica. Con lui ho condiviso momenti bellissimi, con l’esperienza che ha e per quanto è un grande allenatore continuerà a fare bene“.

Sulla partita: “Stiamo crescendo. Abbiamo controllato il gioco, in alcuni momenti abbiamo provato ad addormentare la partita rallentando il gioco, altri momenti abbiamo accelerato contro una grande squadra. Alla fine sono contento della prova, potevamo anche segnare alla fine. Sono convinto che se giochiamo così creeremo più palle gol e proveremo sempre a vincere. Noi in testa abbiamo sempre l’obiettivo di vincere, ma contro una squadra come il Napoli la nostra prestazione è da complimenti“.

Su Pandev: “Non c’è bisogno che io mi complimenti con lui, sappiamo tutti che grande giocatore è. Sono contentissimo di averlo in squadra con noi. Secondo me possiamo anche sfruttarlo un po’ di più tra le linee. Ha fatto un’altra grande partita“.

Su Agudelo: “E’ giovane, deve capire quali sono i momenti in cui giocare coi compagni e quali quelli in cui può fare la giocata. Ha gran qualità e gran spirito di sacrificio. Gli chiedo di difendere sui terzini, non è facile. Siamo una squadra compatta anche perché le due ali rientrano bene“.

Potevate fare di più a centrocampo? “Il Napoli gioca con due attaccanti, più due centrocampisti di gran qualità. Dovevamo sfruttare, quando avevamo la palla, l’opportunità di costruire da quella zona di campo. Il Napoli è una squadra importante, gioca sempre la Champions League, noi però siamo stati coraggiosi ad andare sempre in avanti“.

Pandev la chiama mister? “Sì (ride, ndr). Goran è un grandissimo giocatore e un grandissimo uomo. Abbiamo condiviso tanto insieme nello spogliatoio, ora ho l’onore di allenare il Genoa e anche lui“.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here