Umberto Chiariello, ha commentato la vittoria dell’Italia in Finlandia nell’editoriale di Campania Sport su Canale 21: “In queste due partite della Nazionale si è sentita molto l’assenza di Lorenzo Insigne, gli altri esterni come Chiesa e Bernardeschi hanno convinto molto poco. Questa Italia mostra una strana fragilità difensiva e fa fatica a imporre il gioco. Mi interessa sottolineare quello che dissi dopo la partita di Firenze, cioé non vorrei che Mertens dopo la sua simulazione sul rigore passasse per un simulatore seriale, dal momento che ha precedessori illustri come Chiesa, Dybala e Quadrado. Dissi anche che se lui ha simulato merita di essere squalificato, i simulatori vanno puniti qualsiasi maglia essi vestano. Quello che ha fatto Bonucci in Nazionale in Armenia è vergognoso! Si permette di indossare la fascia di capitano e  fa una sceneggiata vergognosa, Mancini doveva togliergli i gradi di capitano. C’è stato il silenzio assoluto sulla stampa nazionale, questa sera quando ho visto Bonucci con la fascia al braccio ho avuto conati di vomito. Oggi cent’anni dopo la nascita del grande Gianni Brera, che vedeva il calcio come una grande storia di epica, dico che l’epica non si sporca con le simulazioni!”

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here