Alessandro Formisano, head of operations della SSC Napoli, ha presentato, in conferenza stampa da Dimaro, la nuova campagna abbonamenti per la stagione ’19/’20: “La campagna abbonamenti, come avevamo annunciato, è da fuochi d’artificio. Purtroppo la presentazione è un po’ noioso perché densa di informazioni, ma è utile darle. Al termine ci sarà il comunicato ufficiale con tutte le informazioni ed i tutorial. La campagna inizia il 25 luglio alle ore 12, abbiamo atteso la numerazione dei sediolini e metteremo in vendita quasi la totalità dei posti disponibili, tranne la Curva B inferiore che era protagonista della coreografia della Universiadi. L’abbonamento è vincolato al possesso della fidelity card ed il caricamento on line, ne abbiamo oltre 100mila emesse e quindi è già elevato il numero dei possessori. Può essere richiesta anche dai minorenni sottoscrivendo un modulo a cura dei genitori e può essere acquistata dal sito ufficiale che reindirizza a ticketone. Il caricamento digitale prevedrà varchi esclusivi per gli abbonati allo stadio e l’innovazione di questa campagna è la cessione per 5 gare del proprio abbonamento. Il cambio di utilizzatore è consentito per le fidelity e ad un altro possessore di fidelity, si fa direttamente su Ticketone e gratuitamente per 5 gare. E’ importante perché ci confrontiamo molto con i tifosi e ci siamo accorti che l’impossibilità di cedere il titolo è stato un freno all’abbonamento ed invece ora potrà cederlo ad amici o parenti che abbiano semplicemente la fidelity”.

Prezzi: “Abbiamo una forte riduzione in Posillipo che scende da 1500 euro a 999 euro più la prevendita. La Nisida scende a 800 a 750, riduzione bassa perché si perdono posti per il restyling. Distinti scendono da 750 a 499 euro e Curve scendono a 350 a 269 euro. La media è del 25%, anche se Distinti e Posillipo sono scese di oltre il 30% e sono in assoluto i prezzi più bassi da 9 anni. Chiedo a voi quindi di dare risalto a questi prezzi nonostante lo stadio più bello. I tifosi sapranno già da ora che alcuni big-match costeranno  40 euro in curva, 70 distinti e quindi sanno già della convenienza dell’abbonamento. Il prezzo medio di un abbonamento è circa 14 euro, chi le acquista singolarmente 25, quindi abbonarsi porta a risparmiare addirittura il 40% rispetto ai biglietti”.

Differenza di prezzi tra superiori e inferiori? “No, manteniamo un prezzo ridotto, così come mancano i ridotti perché ora sono talmente bassi i prezzi…”

Precisazione sui posti dopo i lavori: “Oggi in una fila ci sono meno sedute perché sono più larghe, lo diciamo per gli abbonati del girone di ritorno per 9 o 7 gare che avranno un diritto di precedenza, ma alcuni non al loro sediolino perché quel posto potrebbe non esistere più. Inoltre le prime due file non sono disponibili perché verranno aggiunte le sedute, poi informeremo quando ci saranno anche quei posti. Dal 1 agosto scadrà la prelazione e saranno messi in vendita anche i posti di chi era abbonato l’anno scorso. Per esercitare la prelazione basta un segnaposto, facilmente scaricabile da ticketone ed i documenti e l’anagrafica compilata e sottoscritta che è disponibile nelle ricevitorie e nel nostro sito”.

Tribuna family resterà? “Sì, non c’è abbonamento, è dedicata alla famiglia ed ha il vantaggio di avere controlli di un certo tipo e varchi dedicati”.

L’obiettivo qual è in termini numerici? “L’obiettivo non è fissato con un numero, ma con un sentimento. C’è uno stadio migliorato, una squadra che porta una passione notevole, prezzi abbonamenti e prezzi delle singole partite allora il popolo napoletano deve abbonarsi col numero più alto”. 

I tempi per avere la fidelity? Sottoscritta on line, in tempo reale ti dà un codice e ti puoi abbonare già, poi entro massimo 15 giorni viene stampata e spedita

Altri vantaggi per gli abbonati: “Gli abbonati avranno un accesso gratuito agli allenamenti che si potrebbero svolgere al San Paolo durante l’anno. Il nostro sponsor Kappa fornirà uno sconto del 15% agli abbonati e che sarà valido per tutti gli acquisti fino a 1000 euro, non solo per prodotti del calcio Napoli. In questo modo potrebbe ripagarsi l’abbonamento. Abbiamo altri sponsor che si aggiungeranno alla nostra campagna”.

Sul regolamento: “Chi si abbona accetta le regole d’utilizzo dello stadio, come avviene per ogni cosa che prevede delle regole. Il codice di condotta prevede non solo interventi delle forze dell’ordine, ma anche i singoli club possano intervenire per violazioni di regolamento, quello a cui spesso si grida come modello virtuoso in Inghilterra per cori razzisti, invasioni, laser, scavalcamento, violenza, non rispetto dei posti, utilizzo delle scale o qualsiasi azione in violazione del regolamento. Verrà sanzionato anche dal club e non solo dalle autorità. Dall’anno scorso, quindi anche quest’anno e le future, sono obbligati dal ministero a questo codice e permette al club di ritirare l’abbonamento e non entri più allo stadio. Da quest’anno sarà più facile perché il San Paolo dopo i lavori ha anche una videosorveglianza moderno che utilizzo un riconoscimento facciale con parametro più alto, quello degli aeroporti, dando le immagini alla polizia. Il sistema sarà digitale e potranno essere individuati anche in differita”.

Un’ultima aggiunta per gli abbonati: “Un certo numero di abbonati verrà estratto per la visione di un allenamento a Castel Volturno”.

Quanti ne mettete in vendita? “Manca la Curva B inferiore e le prime due file dell’anello superiore ed alcuni posti nelle tribune. Andiamo in vendita con 40mila posti”.  Si può sfondare il tetto dei 40mila abbonati? “Sì, perché poi i settori verranno ampliati. La capienza sarà intorno ai 54mila posti, 3mila sono del settore ospiti ed alcuni che sono la family che è solo per i nucleo familiaii e quella autorità che è omaggio. Si riduce, ma resta ampia”.

Biglietti singoli già noti, si potranno già acquistare o verranno messi in vendita settimana dopo settimana? “Potremmo anche già metterli in vendita, valuteremo”.

Mini abbonamento Champions? “Non so se ci sarà, ma chi è abbonato avrà la prelazione così come per ogni gara”.

Espulsioni per chi non si comporta correttamente? “Sì, i club sono responsabili dall’anno scorso e il ministero ha introdotto questo codice di comportamento. Noi possiamo segnalarli alle forze dell’ordine. Le regole non sono fatte così, tenere le scale libere non è per estetica, ma per un discorso funzionale per l’afflusso ed il deflusso, ma è un discorso di legge per postazioni di pronto soccorso, un certo numero di defibrillatori, medici ecc A fine campionato c’è un bilancio di questo tipo purtroppo tra infarti ed altro. La macchina dei soccorsi deve funzionare bene, è un obbligo. Se non riesce ad intervenire perché dei tifosi lo impediscono è roba da matti e roba da incivili”. Anche del settore ospiti? “Ovviamente. C’era anche prima, ma ora il sistema di videosorveglianza è digitale col riconoscimento facciale. Si può ricostruire tutta la scena per chi lancia un petardo, quindi devono pensarci su ora…”.

Sul modo di vedere la partita“C’è l’abitudine di vedere la gara in piedi, ma si danneggia così. Il regolamento prevede di stare seduti. Dobbiamo conservare lo stadio come ci è stato consegnato. E’ un servizio per noi stessi! Tenere il sediolino integro è anche un modo di fare bella figura, anche in tribuna quando arrivano sponsor dirigenti o altre figure del Real o di club avversari”.

5mln di multe pagate per incidenti allo stadio. “E’ la cifra della gestione ADL, una cifra folle. Le sanzioni sono applicate da Figc o Uefa per le regole generali che riceviamo per petardi, fumogeni, scale occupate, laser. Con la Juve 30mila euro per un laser, ma è possibile? Sono 5mln sottratti alla gestione di un club che potevano essere reinvestiti in altro!”.

Posti numerati? Bisogna rispettare il posto assegnato, così è tutto più semplice anche nel pre-partita. Purtroppo chi incivilmente occupa un posto non proprio porta altri a lasciar perdere per paura”. Cambio di utilizzatore anche il giorno-gara? “Sì, anche nel giorno gara. C’è un limite temporale di sistema, credo qualche ora prima dell’evento”. Sugli allenamenti al San Paolo: “Chi si abbona ha il privilegio, ma vediamo quanti saranno perché se saranno 40mila non ci sarà posto per tutti. Non avvengono da 5-6 anni, credo l’ultimo con Benitez, Ancelotti s’è reso disponibile”.

Sull’importanza dello stadio pieno“A bilancio non ha una percentuale così alta. Il tema vero è che se siamo davvero la terza per ascolti tv, se davvero abbiamo milioni di tifosi in Italia e non solo, perché non deve essere pieno? Poi è chiaro che si vede anche in altri modi, ad esempio abbiamo lanciato una linea scuola con la Seven che è leader e sta avendo numeri impressionanti”

Convenzione approvata, quando verrà firmata? “Sì, ci incontreremo presto per firmarla”. Per il settore disabili? “E’ piccolo nonostante la ristrutturazione, c’è una rotazione e un sistema di prenotazione on line. Può accreditarsi per ogni singola gara, non per tutte direttamente”.

Biglietti per le scuole? “14esimo campionato per me e 14esima volta in cui la società elargisce un numero rilevante, circa 500 biglietti a partita, che vengono gestiti dall’assessorato competente e la dirigenza scolastica, per fare in modo che tramite parametri su temi importanti vengano premiati i bambini meritevoli. In aggiunta lavoriamo anche a biglietti ad un prezzo simbolico, 2 euro, oltre a questi gratis per favorire le scuole”.

Si può rateizzare anche il costo dell’abbonamento? “Non lo abbiamo previsto, ma verifichiamo nei prossimi giorni in collaborazione con uno sponsor”.

Si coprirà il terzo anello? Si parlava di coprirlo con immagini del Napoli. Ed il gioco di luci ed i maxi-schermo è previsto? “Non so dire quanto dei giochi di luci siano dell’impianto o dell’implementazione, ma consente un’animazione. I maxischermi sono installati, capiremo dal Comune se possiamo utilizzarli e sul terzo anello non faccio previsioni per ora”.

Sui posti non più esistenti dopo i lavori? “Mancano le prime due file dei settori, le stanno montando, appena saranno pronti lo comunicheremo e quindi credo avranno precisamente i loro posti quando saranno montati, per ora devono accontentarsi di altre file”.

CONFERENZA STAMPA SSC NAPOLI

CONFERENZA STAMPA SSC NAPOLI

Posted by ClubNapoli TeleClubItalia on Monday, 22 July 2019

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here