Carlo Ancelotti, tecnico del Napoli, ha parlato in conferenza stampa dal San Paolo, dopo Napoli-Inter 4-1.

Come si migliora la continuità del Napoli per queste prestazioni? “La prova di stasera dà un segnale su quello che potrebbe essere l’anno prossimo, come pressione ed intensità. Poi occorre dare continuità ed i segnali dati dai giocatori a centrocampo fanno ben sperare per la prossima stagione”.

Vittoria di carattere contro una squadra che aveva più motivazioni. Chiudere più vicini alla Juve può essere un incoraggiamento? “Ci interessa chudere bene, come stiamo facendo, con una serie di vittorie consecutive. Abbiamo messo a posto il secondo posto, i giocatori si stanno dimostrando seri e professionali”.

Zielinski molto bene da centrale, sarà questa la sua posizione o si alternerà ache a sinistra? “Sia lui che Fabian possono giocare lì con Allan senza scompensi, dipende da che tipo di pressione che c’è. Se c’è più presione è più abile Zielinski, altrimenti anche Fabian”.

ADL ha parlato di terzini e attacco per colmare il gap dall Juventus. “Non mi piace parlare di ruoli, oggi i terzini hanno fatto molto bene. Non si può dire ‘ci servono i terzini’, lavoriamo per migliorare la squadra, poi vedremo chi arriverà”.

C’è un chiacchiericcio su un interessamento della Juventus per te per sostituire Allegri. “Si profila un valzer di panchine, fortunatamente io non ci sono, ne voglio star fuori. La vivo da spettatore”.

Partirai col ritiro con diversi ragazzi tra Under 21, Copa America e Coppa d’Africa. “E’ il calendario, bisogna prenderne atto. Tutti avranno un mese di riposo, anche perché c’è tempo, il campionato inizierà il 24 agosto”.

Ha fatto un favore al Milan? “Non lo so, sono contento che abbia vinto”.

Napoli più leggero di testa, è stato questo il problema durante la stagione. “Direi che è calata un po’ la sicurezza ad un certo punto, poi le motivazioni per un discorso molto ampio, qualckhe problema di mercato a gennaio, qualche infortunio, soprattutto Albiol, che anche non al meglio riesce a gestire il reparto difensivo. Ora stiamo ritrovando la qualità, è un bel segnale”.

Su Callejon centrocampista“I giocatori intelligenti possono giocare dappertutto. Il suo ruolo è proprio quello, l’abbiamo accentrato ed anche lì ha buon rendimento e lavora tanto. Tatticamente non posso insegnargli nulla”

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here