Unai Emery, tecnico dell’Arsenal, e il difensore Sōkratīs Papastathopoulos hanno parlato in conferenza stampa alla vigilia della sfida al Napoli.

Effetto San Paolo? Ripeto, siamo pronti. Dobbiamo essere pronti”.

Vittoria col Watford? È stata importante, ci dà fiducia in noi stessi, ma ora giochiamo in Europa League, è una competizione diversa e vogliamo arrivare lontano.

Giocheremo con coraggio? Conosco la mia squadra, so che giochiamo un ottimo calcio e in ogni partita lottiamo per raggiungere il massimo e dall’inizio della stagione siamo migliorati tanto e ora che siamo alla fine vogliamo cercare di vincere il più possibile. Sarà come una finale, domani, e saremo pronti per affrontarla.

Napoli? È un’ottima squadra, giocano bene, domani sarà una gara diversa. Per noi sarà importante cominciare bene e servirà giocare meglio della gara d’andata. Ci sono tanti giocatori che, come me, conoscono questo stadio, sanno che è difficile esprimersi ma alla fine dobbiamo semplicemente giocare a calcio.

Parte Sokratis – “Domani sarà una partita difficile, dobbiamo essere concentrati per 95 minuti col nostro stile di gioco. Dobbiamo giocare una partita come se fosse sullo 0-0. L’atmosfera sarà molto calda, ho giocato tante volte al San Paolo, ogni giocatore vorrebbe giocare questo tipo di partite e se sarò in campo darò il cento per cento.

È già andato via Sokratis, ora le domande per Emery: teme di più Ancelotti o il San Paolo? “È solo una partita di calcio, giocheremo con esperienza. ll Napoli giocherà con la miglior formazione, sarà supportato dallo stadio, dai tifosi, ma saremo pronti”. 

Che differenze ci saranno con l’andata? “Cambieranno molte cose tatticamente e non solo. Sappiamo che loro potranno giocare con coraggio, in maniera intelligente, perché hanno giocatori di livello, ma anche i nostri hanno esperienza. Novanta minuti qui saranno lunghi ma giocheremo senza pensare al risultato della partita d’andata. Penseremo solo a fare gol e vogliamo fermarli, restando compatti cercando gli spazi per far male. Il Napoli ha tanti giocatori con tantissime qualità che possono darci problemi, ma lo stesso vale per noi: i nostri giocatori sono capaci di lottare”. 

Quanto è importante il ritorno di Sokratis? “Ho fiducia in tutti i miei giocatori. In questo momento tutti vogliono aiutare la squadra. Il loro impegno è eccezionale. Tutti possono avere la possibilità di giocare. Sokratis che non potrà giocare nelle prossime di campionato sarà importante in quella di domani. È uno dei giocatori di grande esperienza”. 

Cercherete di segnare subito? “La nostra mentalità è quella di preparare la partita difendendo quando ne abbiamo bisogno ma attaccando quando abbiamo la palla. Il nostro primo obiettivo è quello di vincere. Il Napoli può segnare 1 o 2 gol perché in attacco ha qualità, ma anche noi vogliamo segnare. Giocando a Napoli c’è sempre una possibilità che possano vincere, come percentuali siamo ancora 50% e 50% e non ho cambiato idea. Il nostro obiettivo, ripeto, è vincere”.

Qual è il suo giudizio sul Napoli? In passato il presidente l’ha cercata… “E’ un grande club con un grande presidente, allenatore, giocatori, grandissima storia. Il loro presente dimostra che possono fare qualcosa di importante”.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here