Carlo Ancelotti, tecnico del Napoli, ha parlato in conferenza stampa dall’Emirates, dopo la sfida d’andata con l’Arsenal.

Come si ribalta la partita? “Prendendo spunto dal secondo tempo, controllando meglio, limando gli errori, facendo una gara perfetta e con un pubblico che ci sostiene. Possiamo farcela, dobbiamo avere l’ottimismo!”

La stampa inglese chiede della rimonta: “Abbiamo possibilità, possiamo fare gol, dobbiamo crederci e provarci. Dobbiamo dare il 100% e metterci carattere”

Cosa non è andato nel primo tempo? “Sapevamo della loro pressione avevamo idea di uscire da dietro e poi attaccare in verticale, perciò ho scelto i piccoli. Ma non siamo mai usciti, non li abbiamo mai raggiunti. La loro pressione ci ha creato difficoltà, nella ripresa abbiamo cambiato qualcosa e siamo usciti meglio. L’idea del gioco c’era almeno nella ripresa”

È fallito quindi il piano che aveva preparato o l’esecuzione? “Il piano era di costruire da dietro, per poi verticalizzare, ci siamo riusciti nella ripresa anche perché loro hanno pressato di meno. La scelta però era giusto”

Serve coraggio? Cosa ti aspetti giovedì dal San Paolo? “Nella prima parte non ci sono riuscite delle cose come dicevo, sapevamo già delle difficoltà di questo confronto, non le abbiamo scoperto solo ora. Questo risultato ci scrollerà tutte le paure e tutto insieme possiamo farcela. Ci crediamo”

Deluso? “Io sono fiducioso, possiamo farcela”

Persa a centrocampo? “No, siamo stati sopraffatti sulla pressione, non siamo riusciti ad uscire tant’è che i due gol sono due errori nostri in uscita”

Tante volte in fuorigioco? “Si, ma dovevamo verticalizzare, anche le occasioni avute sono nate così. Dovremo sfruttarle meglio in casa”

In settimana farà sentire sempre la musichetta Champions? “Intanto pensiamo a far bene la prossima, poi ripartiamo dal secondo tempo”

Senza la rimonta che giudizio darà alla stagione? “Non posso giudicarla ora, non è il momento. Aspettiamo, dammi il tuo numero e poi ti richiamo”

Arsenal fuori casa cala di rendimento, è molto diverso da oggi“Non abbiamo nulla da perdere, ci proveremo. Il secondo tempo ho visto delle idee su come giocare giovedì. Abbiamo spinto di più, stavamo anche bene fisicamente mentre loro avevano dei giocatori con i crampi”

Sul mancato gol in trasferta: “3-1 era migliore per noi, ma dobbiamo accettare il risultato per creare problemi al ritorno”

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here