Umberto Chiariello ha parlato nel consueto editoriale di Campania Sport, a poche ore dalla vittoria degli azzurri all’Olimpico di Roma: “Eschilo scrisse il Prometeo incatenato, l’ho ricordato sentendo Ancelotti in conferenza stampa quando ha parlato delle possibili cessioni di Koulibaly e Allan. Se ha fatto quell’affermazione prendo atto di un cambio di strategia nella società. Negli anni passati la strategia era quella di cedere il pezzo pregiato. ADL usava la clausola del 33%, cioè calcolando il valore di un calciatore un terzo in più di quello effettivo. Senza le grandi cessioni dove prende le risorse il Napoli? Calcolando il valore dei giocatori cedibili e in prestito, abbiamo visto che il Napoli ha risorse per 150 milioni da investire sul mercato.

Su Roma-Napoli: Quello che ho visto in campo oggi a Roma è stato un Napoli cicala nel primo tempo, nella ripresa invece è andato a dama con serenità. Questo da un lato è un campanello d’allarme, perché se domini non puoi rischiare di pareggiare, dall’altro invece dimostra che questa squadra ha tutto per competere e poter battere l’Arsenal nella vera finale anticipata di Europa League“.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here