Udinese, Velazquez in conferenza: “Insigne out? E’ il migliore del Napoli, perdita pesante. Faremo gara diversa di quella con la Juve”

0
601

Alla vigilia della sfida di campionato contro il Napoli, valevole per la nona giornata di Serie A, il tecnico dell’Udinese Julio Velazquez ha parlato in conferenza stampa per presentare la partita. Queste le sue parole:

Nel Napoli non ci sarà Insigne. Quanto perdono gli azzurri?
“Parliamo di una squadra con una rosa con tanta qualità ma credo che Insigne sia uno dei migliori calciatori del Napoli. Perderanno un giocatore importante ma potranno giocare comunque con altri calciatori forti”.

Cambierà qualcosa dal punto di vista tattico?
“Non sarà una partita come le altre perché giochiamo una squadra molto forte. Sarà diverso rispetto a quando abbiamo affrontare la Juventus, faremo una partita differente. La cosa importante siamo noi, guardiamo la squadra avversaria in alcune situazioni di gioco”.

Come stanno i giocatori che sono stati in Nazionale?
“Nessuno si è infortunato ma qualcuno è stanco, come Molla Wague che ha fatto un lungo viaggio. Domani mattina vedremo com’è la situazione di tutti e poi decideremo la formazione per la sera”.

Lasagna e De Paul in Nazionale?
“Ho parlato con entrambi e sono molto soddisfatti. Stanno bene e le loro convocazioni sono positive per noi, per lo spogliatoio e anche per la società. Se un calciatore è contento fuori dal campo poi trasferisce tutto in partita e questo è un vantaggio”.

Pussetto può giocare più avanti?
“È un giocatore che mi piace molto, a volte ha giocato anche come punta e seconda punta. Per me può giocare ovunque in attacco, in questo inizio di stagione si è dovuto abituare al nuovo calcio, con un ritmo più alto ma adesso è cresciuto. Settimana dopo settimana si vedono i miglioramenti che sta facendo. Ripeto, può ricoprire diversi ruoli”.

Lasagna ha detto che vorrebbe una spalla.
“Dobbiamo contestualizzare le parole. Per me è un calciatore bravissimo che può giocare da solo, con un altro e con due esterni. L’importante è il lavoro e il sacrificio. Si è guadagnato la Nazionale con un solo gol fatto, quindi significa che sta lavorando bene con la squadra. Con l’Italia ha giocato 10 minuti e basta ma ha fatto benissimo. Dobbiamo pesare le parole e capire che domanda gli è stata fatta. Alla fine della stagione Kevin avrà fatto una stagione spettacolare, questo è sicuro”.

Cosa pensa del Napoli?
“Ancelotti è stato molto intelligente quando è arrivato. L’anno scorso gli azzurri hanno fatto molto bene ma lui ha cambiato qualcosa dimostrando di essere bravo. Qualche giocatore gioca in una posizione diversa rispetto a quando c’era Sarri. Dico che è stato intelligente perché ha cambiato alcune cose ma ne ha mantenute altre. Il Napoli è una squadra molto forte e dinamica, arriva velocemente in area avversaria e gioca molto bene. Parliamo di una squadra versatile”.

Che idea si è fatto della squadra dopo le prime otto giornate?
“Per fare un’analisi oggettiva partiamo dal fatto che siamo una squadra giovane che può ancora migliorare. in questo momento abbiamo giocato otto partite, tre delle quali con squadre del nostro livello come Chievo, Bologna e Parma, tutte in trasferta. Le altre cinque le abbiamo disputate contro squadre al top della classifica. Il calendario non ci è stato amico ma dobbiamo essere tranquilli. Serve intelligenza e capacità di adattamento a ogni situazione. Dobbiamo lavorare e migliorare. Posso rimproverare qualcosa ai miei ragazzi solo per la sfida di Bologna, contro Juventus, Fiorentina e Lazio non siamo andati male, abbiamo magari preso gol evitabili ma ci sta di perdere”.

Cosa si aspetta domani dai suoi ragazzi?
“Mi aspetto una squadra che abbia fame. Ieri abbiamo fatto un buon allenamento e abbiamo parlato tra di noi prima della seduta. Mi è piaciuto tutto dell’allenamento di ieri, serve mentalità positiva per una partita che sarà molto difficile ma dove dall’altra parte possiamo fare punti. Il Napoli è molto forte ma senza Insigne perdono qualcosa. La nostra mentalità deve essere ambiziosa”.

Come sta Teodorczyk?
“Dobbiamo valutarlo sia stasera che domani, ha lavorato a parte e individualmente con lo staff medico. L’attitudine è positiva, vedremo come starà domani mattina”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here