Niente pienone con il Parma: tre motivi hanno frenato i tifosi, ma in Champions sarà tutto diverso

0
545

C’ha pensato il vento a convincere gli ultimi indecisi. Molti sono rimasti a casa anche per il clima, tanti altri soprattutto perché si giocava di mercoledì, perché la sfida al Parma non rappresentava un big match, perché il San Paolo resta uno stadio fatiscente, tutt’altro che all’avanguardia. Si spiegano così, in parte, i 29.354 spettatori presenti ieri sera a Fuorigrotta. Superati i 20.131 presenti contro la Fiorentina (non era difficile) ma non i 34.474 che, a fine agosto, avevano affollato lo stadio per l’esordio interno del Napoli con Carlo Ancelotti in panchina.

TURNO INFRASETTIMANALE. Gli indecisi, alla fine, hanno scelto di restare a casa e magari qualcuno se ne sarà anche pentito, perché il Napoli dei nove cambi rispetto a domenica replica il tris di reti e regala un’altra serata magica ai propri tifosi. Diverse le macchie rosse presenti sugli spalti, ma non manca il sostegno e i cori sin dai primi minuti. Nonostante il vento e temperature già rigide (per il periodo) il Napoli si scalda subito e lo fa anche il San Paolo, che si stropiccia gli occhi per le giocate di Fabian, la rete di Insigne e lo show di Milik. A fine gara è una festa, come con Milan e Fiorentina. Per il Napoli, in casa, terza vittoria consecutiva. Nove punti su nove a disposizione, all in di possibilità per una squadra che ora si ricarica in vista della delicata trasferta di sabato all’Allianz Stadium contro la Juventus.

VERSO LA CHAMPIONS. Le luci si spengono al San Paolo, s’accenderanno direttamente per riabbracciare la Champions League. Mercoledì prossimo, sarà il 3 ottobre, il Napoli ospiterà il Liverpool, la prima di tre sfide imperdibili a Fuorigrotta, una partita già decisiva per continuare a sperare nel complicato passaggio del turno. Prosegue, intanto, la caccia al mini-abbonamento scelto dalla società per permettere ai tifosi di assicurarsi le tre sfide europee in casa. I vecchi abbonati avranno diritto di prelazione fino a sabato prossimo alle 23.59. In totale, ieri pomeriggio, erano già tredicimila i tagliandi acquistati, numero destinato a crescere sensibilmente e in fretta nelle prossime ore. In esaurimento la Curve B superiore e i Distinti, ma prosegue spedita anche la vendita per tutti gli altri settori. Troppo ghiotta, anche dal punto di vista economico, l’opportunità di garantirsi un pass per tre sfide entusiasmanti, ricche di fascino e prestigio. Si comincia mercoledì prossimo contro il Liverpool.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here